Menu Content/Inhalt
Home arrow Articoli arrow Caravaggio: Il martirio di Santa Lucia

EU Prize for Cultural Heritage / Europa Nostra Award 2017

Il Progetto ‘Museo Piranesi’

di Pierluigi Panza

vince l’EU Prize for

Cultural Heritage

/ Europa Nostra Award 2017   


Votate MUSEO PIRANESI + altri 2 non italiani 

Premio: VIAGGIO IN FINLANDIA 

http://vote.europanostra.org/



In preparazione

MUSEO PIRANESI

Caravaggio: Il martirio di Santa Lucia PDF Stampa E-mail
Corsera nazionale   Sab, 20/05/2006, pag. 041
Sezione: TERZA PAGINA,  Redazione: CULTURA

Caravaggio Separa Chiesa e Restauro
Dopo due restauri in soli vent' anni, il «Seppellimento di Santa Lucia» di Caravaggio lascia il monitorato Museo Regionale di Palazzo Bellomo per ritornare dai francescani nella climaticamente inadeguata abside della Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro di Siracusa. Contro questa decisione, rischiosa per l' opera, mossi da preoccupazione si sono schierati Vincenzo Consolo («l' Unità» del 17 maggio) e autorevoli critici. Le ragioni della conservazione «scientifica» della materia di un' opera d' arte mostrano però il loro limite nell' obiettivo di tutelare l' intera complessità dell' opera quando la espropriano dei suoi significati simbolici - e anche devozionali - disambientandola. È il caso che rischierebbe questo dipinto, pensato per vivere solo in un luogo e sviluppare solo lì, dove è nato, la sua «autenticità» e il suo senso. Caravaggio infatti, giunto a Siracusa nell' ottobre del 1608, ricevette dal senato della città la commissione per una pala dedicata al Seppellimento di Santa Lucia da realizzarsi «per» la chiesa omonima, luogo sacro per i siracusani in quanto si crede eretta sopra il luogo del martirio. Non solo; Caravaggio ambientò la scena dipinta nel luogo reale dell' ingresso delle catacombe, creando un dialogo tra lo spazio architettonico in cui è collocata e i personaggi del quadro. L' abside della chiesa è, insomma, parte integrante dell' opera. Lì è la sua casa. Il problema è che si è restaurata (due volte!) solo una parte dell' opera, ovvero il dipinto, e mai il contesto architettonico, per la cui riqualificazione bisognava mobilitarsi. Altrimenti tanto vale staccare anche gli affreschi da tutte le chiese non climatizzate e riporli nei caveau delle banche italiane.
 
< Prec.   Pros. >